venerdì 23 febbraio 2018

Riscaldamento locale, raffreddamento globale

In Italia stiamo subendo una gelata lunghissima, in pianura piove e c'è vento forte a 5 gradi, in spiaggia a Jesolo (VE) nevica, in Marocco, più vicino all'Equatore rispetto alla penisola italica, ci sono 2 metri di neve (un amico di famiglia, tornato da qualche anno in Marocco, lo testimonia), 4 anni fa c'è stato un'inverno artico (in altro modo non si può chiamare) a Chicago, con una minima di -50°C, il Mar Nero si ghiaccia ripetutamente.
E c'è ancora gente che crede alla balla del riscaldamento globale?

Torniamo a pensare con un pò di buon senso, cioé con la nostra testa, e comprendiamo l'ambiente sotto un'altro paradigma: riscaldamento locale, raffreddamento globale.

Riscaldamento locale, per mezzo di scie chimiche (parzialmente o totalmente), HAARP, MUOS, campi elettromagnetici e, in particolare negli ultimi anni, armi ad energia diretta (laser, ionizzatori).
Raffreddamento globale, diverso dal primo per sua natura, dovuto al cosiddetto "minimo di Maunder".

Ci stiamo avvicinando a un nuovo "minimo di Maunder", una vera e proprie Era glaciale in cui l'attività solare raggiunge i minimi storici, appunto, per decenni se non per secoli.

Non lasciatevi abbindolare da certi giornalisti segretari di partito che, in nome dell'ambientalismo (vigliacco e infame), vogliono utilizzare le irrorazioni via aerosol per ridurre un riscaldamento globale che non esiste; queste sono persone pronte a giustificare le ormai famose nubi chimiche, prodotte dagli incroci delle scie degli aerei commerciali, militari e non identificati (droni?) che sempre più si formano davanti al Sole, per oscurarlo, con la fregnaccia del riscaldamento globale indotto artificialmente. Un modo schifoso per coprire che cos'è che sta veramente inquinando - questo sì - il nostro pianeta.
Quindi, al massimo è corretto affermare che la geoingegneria viene impegnata per riscaldare eccessivamente certe zone limitate, prosciugando le nuvole, ma stanno distruggendo globalmente gli ecosistemi.
Chi si interessa SERIAMENTE della questione scie chimiche, sa che non bisogna MAI separare queste due evidenze durante la propria ricerca della verità.

C'è troppa ci-o-due nell'atmosfera?? Chiudiamo le centrali a carbone. Chiudiamo i pozzi di petrolio. Ma allora, per coerenza, dovremmo uccidere piante, animali ed esseri umani.

Troppa ci-o-due sta innalzando la temperatura globale a livelli pericolosi?
Quante centrali a carbone c'erano nel XIX secolo? Quanti pozzi di petrolio erano stati aperti nel XX secolo? Prima degli anni '80, qualcuno che si preoccupava del "riscaldamento globale"?
Bambini che parlavano del "riscaldamento globale"?

Leggete, coglioni:
http://www.globalclimatescam.com/opinion/top-ten-reasons-climate-change-is-a-hoax/
http://buchanan.org/blog/hoax-of-the-century-3680
https://www.cnbc.com/2017/02/17/murray-energy-ceo-claims-global-warming-is-a-hoax.html
http://www.creationstudies.org/articles/science/geology/200-global-warming-hoax

http://www.tankerenemy.com/2017/12/il-sole-si-sta-spegnendo-verso-un-nuovo.html
http://www.tankerenemy.com/2015/12/il-sole-va-in-letargo-raffreddamento.html#.WpA3K0O3KWY
http://www.tankerenemy.com/2007/02/risposta-degli-stati-uniti-al.html#.WpA3ZEO3KWY
https://terrarealtime.blogspot.it/2012/12/il-fisico-nucleare-italiano-denuncia-la.html
http://www.libreidee.org/2017/04/scie-chimiche-schermare-il-sole-per-proteggere-la-terra/
https://sciechimicheinformazionecorretta.blogspot.it/2016/08/george-soros-ha-sborsato-milioni-di.html

https://www.dnainfo.com/chicago/20140106/chicago/chicago-extreme-cold-temperatures-plunge-chiberia

https://www.cnbcafrica.com/apo/2018/01/26/morocco-thousands-in-need-of-emergency-relief-as-extreme-cold-and-heavy-snow-batter-communities-in-central-atlas-regions/
www.retenews24.it/sole-va-letargo-sta-arrivando-lera-glaciale-paura-litalia-gia-gennaio/  http://www.movisol.org/07news051.htm 
https://terrarealtime.blogspot.it/2012/10/il-riscaldamento-globale-e-una-bufala.html

Tentativo pietoso per confondere le persone:
https://stevengoddard.wordpress.com/2010/11/03/extreme-cold-in-south-america-due-to-excess-heat-from-global-warming/

Nessun commento:

Posta un commento