sabato 4 novembre 2017

Notizie OFF the World | Il velo sta per sparire: arrestato miliardario di Big Pharma con l'accusa di complotto e corruzione di medici

di Mike Adams (HealthRanger)

Non avrei quasi mai pensato di vivere il giorno in cui un fondatore e proprietario di Big Pharma venisse arrestato per aver gestito un cartello criminale dei farmaci, ma quel giorno è arrivato.

"Le autorità federali hanno arrestato il miliardario fondatore e proprietario di Insys Therapeutics questo martedì con le accuse di corruzione di medici e pain clinics (n.d.r. cliniche specializzate nel trattamento di dolori cronici, vedi webmd.com ) attraverso la prescrizione del prodotto al fentanyl ai pazienti," ha detto la Daily Caller News Foundation, una delle migliori fonti di vero giornalismo in America attualmente.

Ora noi sappiamo che i farmaci che creano dipendenza, tra cui gli oppiacei, stanno colpendo più di 64.000 vite all'anno nei soli Stati Uniti.

La DCNF dice:

Il Dipartimento di Giustizia (DOJ) ha accusato John Kapoor di 74 anni e altri sette tra dirigenti ed ex dirigenti della società farmaceutica di racket alla guida di un complotto nazionale attraverso corruzione e frode per forzare la distribuzione illegale dello spray al fentanyl come antidolorifico per pazienti affetti da cancro.
I prezzi degli stock della società scesero di più del 20% dopo gli arresti, dice il New York Post.

Kapoor si dimise dal ruolo di CEO in gennaio durante le indagini federali sul Subsys, uno spray antidolorifico che contiene fentanyl, un oppiaceo sintetico fortemente assuefacente.
il fentanyl è più forte della morfina di oltre 50 volte; basta ingerirne due milligrammi per causare un overdose fatale in un adulto.

La serie di arresti cominciò proprio poche ore dopo che il presidente Donald Trump aveva ufficialmente dichiarato l'epidemia da oppiacei come una situazione di emergenza nazionale.
L'overdose da farmaci ha portato a 64.070 morti nel 2016, un numero maggiore delle morti americane nella guerra (n.d.r. anzi, "guerra") del Vietnam.

Con lo sviluppo della crisi di oppiacei, un numero crescente di stati ha cominciato a tenere conto di medici e produttori di oppiacei per avere prescritto e prodotto i potentissimi antidolorifici oltre i livelli di norma.

"Noi stiamo portando alcune importanti cause legali contro quelle persone e quelle società che stanno danneggiando il nostro popolo," ha detto Trump questo giovedì.
Ha anche parlato di un programma simile all'iniziativa di Nancy Reagan "Just Say No".

"Più di 20.000 americani sono morti di overdose da oppiacei sintetici l'anno scorso, e milioni sono dipendenti da oppiacei. E ancora dei medici professionisti vorrebbero approfittare dei vantaggi dei farmacodipendenti invece di aiutarli," ha dichiarato, in un suo intervento, il procuratore generale Jeff Sessions. 
"Questo Dipartimento di Giustizia non tollererà questa situazione. Noi terremo conto di tutti coloro che, dagli spacciatori per strada ai dirigenti delle corporations, contribuiscono illegalmente a questa epidemia a livello nazionale E sotto la guida del presidente Trump, siamo preparati a sconfiggere questa minaccia al popolo americano."

 Il presidente Trump farà guerra ai colossi di Big Pharma

Sotto il presidente Trump, il quale continua a combattere per chiudere i cartelli della droga e i monopolii della medicina che stanno distruggendo questa nazione, potremmo vedere sempre più società farmaceutiche affrontare finalmente il verdetto legale che si meritano per essere coinvolte nell'assassinio medico di massa degli americani attraverso farmaci dannosi e mortali.

Bisogna considerare anche la questione dei vaccini, l'insabbiamento sull'autismo e il racket criminale ad opera del CDC, di Big Pharma e i media di regime.
Quando le menzogne della medicina ufficiale e gli scandali di corruzione toccano delle punte così alte, potremo vedere dozzine di funzionari farmaceutici finire in prigione.

---

Fonte: Natural News
Traduzione a cura di Blues Healer

Nessun commento:

Posta un commento